Articoli marcati con tag ‘presta’

Lettera aperta ai Consiglieri dell’Ordine di Roma

11 Febbraio 2011

Cari lettori e colleghi, conseguentemente con i principi che ispirano il nostro Movimento, abbiamo cercato di fare chiarezza nella gestione della Casa Editrice dell’Ordine, vi raccomandiamo una attenta lettura del testo che segue, che riguarda principalmente gli iscritti all’Ordine degli Architetti di Roma  e la gestione da parte dell’Ordine della loro quota annuale.

Dall’esame contabile dei bilanci di esercizio della Prospettive srl, società privata dell’Ordine degli Architetti di Roma che dal 2004 si occupa della produzione della rivista AR il cui presidente del Consiglio Amministrativo e direttore della casa editrice Prospettive  edizioni srl è l’arch. Claudio Presta, dallo schema riepilogativo fornitoci dallo stesso Ordine circa i costi  sostenuti dalla  Prospettive srl per la produzione della  rivista AR finanziata dagli iscritti dell’Ordine (che conta alla data del 02/04/2010, un numero di iscritti pari a 16.536 ), abbiamo tratto le seguenti considerazioni:

1) non vi è congruenza tra i costi di mercato e quelli sostenuti dalla Prospettive srl. Infatti, quest’ultima nel 2009 ha ricevuto dall’Ordine 198.970,00 euro, di cui 178.498,28 euro per la redazione e stampa di  6 numeri, con un costo a numero pari a 29.748 euro per 17.000 copie e un costo a copia di euro 1.74, realizzando un costo della singola copia pari al doppio di quella di mercato.

2)  sulla base di tale documentazione abbiamo verificato la sua congruenza con i prezzi di mercato richiedendo vari preventivi   e ne è risultato che per lo stesso numero di copie, con le identiche caratteristiche di AR, il costo di stampa è pari a euro 13.989,47 con un costo copia medio di euro 0.86 circa (comprensivo di  IVA, trasporto e  consegna), contro i 1.74 euro dichiarati dalla Prospettive. Srl.

3)  la rivista presenta per ogni numero, 16/17 pagine di inserzioni pubblicitarie (pari a ¼ del numero di pagine della rivista) ma dalla documentazione, non si evince, se queste potrebbero essere sufficienti da sole, alla stampa della stessa rivista.

Ci chiediamo pertanto:

stando ai costi di mercato, dove vanno i 14.958,53 euro, oltre agli introiti delle inserzioni pubblicitarie per ogni numero prodotto?

perché, se l’Ordine poteva risparmiare 89.751,18 euro nel solo 2009, destinando questi soldi ad altre attività, da 7 anni, permette alla Prospettive srl di produrre la rivista a costi doppi rispetto a quelli di mercato?

perchè in soli 5 anni,  la rivista passa da un finanziamento di 113.000 euro nel 2004 ai  198.970 euro nel 2009 pur avendo l’Ordine un aumento di iscrizioni tali da non giustificare tale incremento economico?

Ancora nel Bilancio di Esercizio al 31/12/2009, la Prospettive Edizioni srl dichiara un ricavo di 334.182 euro oltre a un finanziamento regionale di 10.037 euro con  un utile pari a 406 euro. Come è possibile che  la Prospettive Edizioni srl abbia speso circa 343.813,00 euro per la sola “Produzione” senza che gli iscritti possano verificare in dettaglio come questi soldi siano stati impiegati?

Chiediamo al Presidente dell’Ordine e al Consiglio di portare rapidamente chiarezza sulle questioni sopra esposte perchè, qualora non fossero opposte motivazioni inoppugnabili, si ravviserebbe un grave danno ad ognuno degli iscritti, anche in virtù della tassa di iscrizione di 205,00 euro, la più elevata in Italia (a Napoli 150euro a Milano 170 euro) in relazione al numero degli architetti appartenenti all’Ordine. Infatti, se l’Ordine non finanziasse la rivista AR, cosa possibile attraverso gli introiti pubblicitari,  ogni iscritto risparmierebbe circa 12 euro sulla quota annuale.

Infine vorremmo avere chiarimenti nel merito delle scelte operate negli anni relative alla gestione della casa editrice “Prospettive edizioni srl” da parte dell’Ordine; a titolo di esempio:

perchè la società non ha un consigliere dell’Ordine al suo interno a fronte del fatto che viene finanziata anche con i soldi degli iscritti?

perchè, stanti i dati da noi esposti è rimasto immutato dal 2001 ad oggi il direttore della Prospettive Edizioni srl?

Cari colleghi del Consiglio, caro Presidente, chiediamo risposte immediate.

Con osservanza.