Articoli marcati con tag ‘gasperini’

La piazza è servita

La Soprintendenza ha detto si e Alemanno il 16 ottobre 2011 può finalmente presentare il nuovo progetto di Piazza San Silvestro ad opera dell’Architetto Portoghesi.

Sono tutti contenti si fanno una bella foto e i cittadini ringraziano anche se sono rimasti delusi dalla mancanza di verde e di fontane.

Il sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro dice: “Voto la fiducia a questo progetto“,  “Abbiamo risolto il problema dell’arredo“, ” Mi sono reso subito disponibile e ne è nato un progetto condiviso fra noi, il Comune e il professor Portoghesi per una consulenza a titolo gratuito” .

Il Sindaco ha sottolineato: ” grazie al contributo del professor Portoghesi, rispetto al precedente progetto si è optato più per il classico che per la suggestione moderna …. la piazza diventerà cuore pulsante della città, luogo di incontro e di manifestazioni, culturali, di spettacolo e anche politiche, senza divieti”.

L’Assessore Gasperini: “la soluzione definitiva restituirà una meravigliosa immagine di una piazza per anni trasformata in rimessa a cielo apero degli autobus, oggi, grazie al contributo del professor Portoghesi, diventa la porta d’accesso al tridente mediceo. Abbiamo fatto un lavoro di sintesi e di intervento costante“.

presentazione_nuovo_progetto_san_silvestro_d0

Quindi tutto a posto ?

Roma ha una nuova bellissima piazza?

Peccato che tutto è stato fatto contro legge e che a parlare siano tutti esponenti di Istituzioni Pubbliche, per non parlare dell’aspetto culturale e architettonico, ma in fondo come dice Alemanno “è meglio optare più per il classico che per la suggestione moderna”.

Poveri noi !!!!

Del resto chi meglio di lui poteva progettare una Piazza se non (a gratis naturalmente) il Presidente della Commissione Piazze del Comune di Roma?

Sentivo il dovere di dare dei consigli affinché piazza San Silvestro esaudisse il suo compito. E’ il baricentro della città, ha una centralità assoluta. E ora può diventare la piazza Colonna del futuro, hall d’ingresso alla cittài pedonalizzata. Avere accettato i mie consigli e trasformarla è un segno di intelligenza e comprensione verso il mio pensiero, io che sono un teorico dell’architettura dell’ascolto, perché gli edifici hanno un loro modo di parlare. La piazza ora è divisa in due parti, una rettangolare, quasi una sorta di sagrado della chiesa di San Silvestro, a fronte di un’altra zona legata ad edifici variegati nella loro identità e storia, disponendo l’ovale in asse con l’edificio delle poste e degli altridue edifici. Ne emerge una dialettica tra una zona di potenziale palcoscenico e una potenziale platea, anche se tutto è intercambiabile. Le panchine esprimono un deja vu sono le stesse disegnate da Michelangelo in Campidoglio“.    (Paolo Portoghesi)

Dobbiamo ringraziare l’intelligenza e la comprensione del nostro Sindaco per aver accettato i consigli del maestro.

photo_100670

Tutto ciò avviene mentre il Governo sta pensando di introdurre una norma nel Decreto Sviluppo in cui si introduce la responsabilità solidale per il progettista nei confronti dell’impresa per carenze progettuali, immaginate cosa potrebbe succedere in un paese dove si vincono le gare di appalto con il massimo ribasso e dove le imprese si inventano qualsiasi cosa per rientrare dei costi, vi ricordo che l’impresa che aveva vinto l’appalto per la realizzazione dell’Auditorium di Roma, con le modalità che conosciamo, non era in grado di portare avanti i lavori e si inventò che Renzo Piano non aveva fornito i disegni.

La soluzione potrebbe essere che, tutti noi d’ora in poi, facciamo come il maestro e lavoriamo gratis e quindi non essendoci lavoro, (come dice Candido), non ci sarebbero problemi e non ci potrebbero chiedere i danni.

Istituzioni, Ordini, Sindacati, fuochisti, macchinisti ……. se ci siete, battete un colpo!!

Per ora ci sono soltanto i comunicati giornalieri del CNA, (dalle e dalle si scassa u metalle).