Articoli marcati con tag ‘condono’

Aspettiamo il prossimo condono!

1 Febbraio 2011

Storia verosimilmente inventata ma molto verosimile di ordinario abusivismo.

– Venga architetto, entri pure

– Signora mia ma che bella casa, complimenti!

– E si! È stato un affare, un mio amico lavora all’Ente di Previdenza; mi ha fatto sapere che c’era la possibilità di subentrare, io non me lo sono fatta dire due volte e ne ho approfittato.

– Caspita che fortuna! e non ha avuto problemi per le graduatorie? Non avevate paura che qualche coinquilino protestasse perché non avevate i titoli giusti?

– Nessun problema, il mio amico ha pensato a tutto. L’appartamento era di quelli che non sono stati assegnati in prima battuta e quindi soggetti ad assegnazione diretta, poi, per andare sul sicuro, mi sono fatta fare una ingiunzione di sfratto dal precedente proprietario, così in ogni caso risultavo essere tra quelli che potevano beneficiare dell’alloggio.

– Ah!

– poi se devo dirla tutta noi garantivamo più solidità economica di molti altri, mi dice il mio amico che molti dei richiedenti hanno redditi bassi, noi invece…… sa che mio marito ricopre quel posto importante?

– e non vi hanno chiesto nulla in cambio?

– ah no! Io queste cose non le faccio, per chi mi prende! Beh certo poi mio marito quando ha dovuto assumere quell’interprete qualificata, ha pensato subito alla figlia del mio amico.

– ah! Ed è brava?

– certo, ora si; dopo il corso, se la cava a sufficienza.

– il corso?

– si certo, d’altronde l’inglese doveva pure impararlo per quel posto no? Ma guardi qui la casa, l’ho appena fatta ristrutturare sa’.

– vedo vedo, ma vi conviene spendere tutti questi soldi? Per una casa in affitto poi?

– noo! che dice, i lavori sono costati pochissimo! Sa che l’impresa, che già lavorava per mio marito ci ha proposto di approfittare dell’acquisto di una partita di materiali, praticamente i pavimenti non li abbiamo pagati, anzi, non li abbiamo pagati per niente……. Eppoi dove vive Lei, lo sa che le case di questo ente sono state cartolarizzate? Abbiamo appena aderito e poiché la cartolarizzazione è stata avviata per l’intero immobile siamo riusciti ad usufruire dello stesso prezzo degli inquilini che c’erano allora; ho un amico avvocato che è un’autentica iena, un principe del foro! Riesce a trovare il minimo appiglio e zac! Ti trova il cavillo giusto per ogni evenienza! Sa che con lui sono riuscita a vincere la causa con Dolores, la badante che avevo licenziato quando era rimasta incinta, una iena le dico!

– chi?

– l’avvocato, l’avvocato; povera Dolores, quando l’abbiamo mandata via mi è dispiaciuto tanto, veramente…. Ma guardi, le finiture, guardi! Eppoi venga qui fuori in giardino, che le faccio vedere la chicca della casa, questa è un’idea dell’architetto, un mio lontano cugino neolaureato, l’ho chiamato perché me lo ha chiesto la zia, così gli abbiamo fatto fare esperienza;

– ah! E ne ha fatta?

– non tanto, non tanto; dopo un po’ ha mollato e ho dovuto fare tutto da sola; volevamo ampliare un po’ l’appartamento e abbiamo deciso di allargare il salone verso il giardino; guardi che meraviglia; gliel’ho detto che era una chicca! le confesso una cosa, l’idea era mia! le colonnine doriche le ho volute io, come l’idromassaggio; l’architetto a dire il vero non voleva neppure, diceva che non si poteva fare, ma siccome ho insistito lui non ne ha voluto sapere più niente; alla fine mi dica se non avevo ragione! Si vede che il ragazzo deve crescere, mica come lei che si vede che ha una certa esperienza.

– capisco, ma come avete fatto col permesso? Avete sfruttato la nuova legge sulla casa, immagino?

– Uh! se aspettavamo quella; no, che le devo dire……

ASPETTIAMO IL PROSSIMO CONDONO!