Articoli marcati con tag ‘biblioteca di emergenza’

Biblioteca di emergenza – Strade per la gente. Architettura e ambiente umano – Bernard Rudofsky – segnalazione di Valerio Marongiu

13 Marzo 2020

In questi tempi di crisi, che coinvolge pesantemente molti colleghi architetti, e che ci costringe a rimanere chiusi in casa, non ci rimane che riscoprire le nostre biblioteche. Mandateci una foto dei libri che vi fa piacere segnalare, con le foto della copertina, due pagine interne, e un breve estratto del testo. Noi le rilanceremo qui sul nostro blog.

Bernard Rudofsky,  Strade per la gente. Architettura e ambiente umano, ed. Laterza, 1981

 

.

 

“Persino un uomo privo di pregiudizi come James Fenimore Cooper definiva sprezzantemente New York “una mera città mercantile“, affermando implicitamente che quella del mercante è una professione inferiore. Non gli veniva in mente che Venezia, la quintessenza della città, non sarebbe mai esistita senza il genio dei suoi mercanti. E non coglieva nell’architettura veneziana un’espressione del carattere commerciale della città. Eppure le file dei suoi palazzi dimostrano che i mercanti che li costruirono sapevano non solo fare soldi ma spenderli.”

 

Biblioteca di emergenza – Le sette lampade dell’Architettura – John Ruskin – segnalazione di Ramona Rometta

13 Marzo 2020

In questi tempi di crisi, che coinvolge pesantemente molti colleghi architetti, e che ci costringe a rimanere chiusi in casa, non ci rimane che riscoprire le nostre biblioteche. Mandateci una foto dei libri che vi fa piacere segnalare, con le foto della copertina, due pagine interne, e un breve estratto del testo. Noi le rilanceremo qui sul nostro blog.

John Ruskin, Le sette lampade dell’Architettura, ed. Jaca Book, 1998

.

 

“L’Architettura è l’arte che acconcia e adorna gli edifici eretti dall’uomo per qualsiasi impiego, in modo tale che il vederli possa contribuire alla sua salute, al suo vigore e al suo piacere intellettuale.

È indispensabile, in apertura di qualsiasi indagine, distinguere attentamente tra Architettura e Costruzione“. pag. 45