Biblioteca di emergenza – Mies van der Rohe

31 Marzo 2020

In questi tempi di crisi, che coinvolgono pesantemente molti colleghi architetti, e che ci costringe a rimanere chiusi in casa, non ci rimane che riscoprire le nostre biblioteche. Mandateci una foto dei libri che vi fa piacere segnalare, con le foto della copertina, due pagine interne, e un breve estratto del testo. Noi le rilanceremo qui sul nostro blog.

Werner Blaser, Mies van der Rohe, ed. Zanichelli 1977

 

“Lo scopo dell’insegnamento dell’architettura è di formare architetti mediante le nozioni necessarie: ma anche di formare l’uomo educandolo, e renderlo capace di fare il giusto uso del sapere acquisito. Perciò l’insegnamento mira a uno scopo pratico, mentre l’educazione mira ai valori: infatti il senso dell’educazione è di formare e impegnare; essa deve contrapporre alle opinioni personali, che non impegnano, l’obbligo di cognizioni esatte, deve condurre dalla sfera dell’arbitrario e del casuale all’equilibrio e alla chiarezza di un ordine spirituale. Con le sue configurazioni più semplici l’architettura si radica ancora tutta nell’ambito funzionale, ma sa elevarsi fino ai livelli più alti, nella sfera della pura arte.” pag. 55

 

 

 

 

 


Lascia un Commento