Biblioteca di emergenza – Frampton

12 Marzo 2020

In questi tempi di crisi, che coinvolge pesantemente molti colleghi architetti, e che ci costringe a rimanere chiusi in casa, non ci rimane che riscoprire le nostre biblioteche. Mandateci una foto dei libri che vi fa piacere segnalare, con le foto della copertina, due pagine interne, e un breve estratto del testo. Noi le rilanceremo qui sul nostro blog.

Un altro classico su cui abbiamo studiato tutti…….

Kenneth Frampton, Storia dell’architettura moderna, ed. Zanichelli, 1982.

 

 

Il fatto che questa bravata assurda fosse stata anticipata nel manifesto iniziale (con la sua violenza, che evoca George Sorel) non spiega completamente lo stato di decadenza al quale la cultura futurista era giunta verso il 1931. Dopo il 1919 furono i Costruttivisti russi rivoluzionari, e non gli italiani, a raccogliere l’originario modernismo militante di Marinetti, Boccioni e Sant’Elia.” pag. 95

 


Lascia un Commento