Le aree dismesse per rivitalizzare la Città di Pisa

27-28 Aprile 2013

Il Municipio dei Beni Comuni presenta:

LE AREE DISMESSE PER RIVITALIZZARE LA CITTA’ DI PISA

Due giorni di riflessione e confronto con urbanisti a partire da un’area dismessa e recuperata dalla cittadinanza.

Oggi le Amministrazioni (Pisa, Calci, Vicopisano, San Giuliano, Vecchiano, Cascina) hanno intrapreso il percorso per la formazione del Piano Strutturale d’area, è quindi il momento per definire obiettivi e regole per una programmazione che esprima i bisogni e i desideri della comunità.

E’ il momento delle scelte responsabili, tra cui il destino delle aree dismesse, abbandonate. Si rende indispensabile affrontare una discussione costruttiva sul ruolo di queste aree, superando il concetto di “valorizzazione” immobiliare e dell’ irremovibilità del costruito. Le aree produttive dismesse dovranno essere considerate quali aree da pianificare unitariamente in un processo partecipativo, in cui si affronti e si verifichi il loro valore d’uso, facendo emergere in via prioritaria l’interesse della collettività.

E’ una scommessa ardua, ma in questo momento favorito dalla crisi del mercato immobiliare in atto, la politica deve confrontarsi su questi temi. Basta consumare suolo e risorse, attraverso il Piano Urbanistico partecipato, si deve avviare un processo lungimirante che valorizzi l’impegno sociale attraverso la rigenerazione delle aree dismesse.

La riflessione è aperta. L’ex Colorificio Liberato si pone quale laboratorio sperimentale di pratiche capaci di costruire scambi a partire dalle relazioni anche con altre esperienze nazionali ed internazionali, in modo da creare una rete di aree dismesse da far conoscere e rivitalizzare.

Scopriamo insieme queste aree abbandonate e confrontiamoci sulle strategie per una visione alternativa che consideri lo spazio urbano e il territorio un bene comune da curare e progettare collettivamente secondo i reali bisogni dei cittadini che lo vivono quotidianamente.

PROGRAMMA

Sabato 27
Ore 16:30 Visita guidata nell’area dismessa/liberata: Il Colorificio Toscano. Saranno presenti alcuni ex lavoratori della fabbrica
Ore 18 Presentazione dell’ultimo numero della rivista  Millepiani/Urban “Cartografia del desiderio – Per la creazione di una nuova Polis”.
Inteviene: Enzo Scandurra – Prof. di Urbanistica – Università di Roma La Sapienza
Ore 19:30 Apericena a cura di Radio Roarr

Domenica 28
Ore 10 Introduzione al tema: le aree dismesse a Pisa a cura di Arch. Chiara Ciampa
Ore 10,15 “Chi è e cosa pensa chi frequenta il Colorificio”Considerazioni  su un’indagine didattica e partecipata, a cura di:
– Federica Molea – Laureanda  della Facoltà di Architettura
– Prof. Sonia Paone – Docente di Sociologia Urbana
Ore 11,30 Alla scoperta del patrimonio dismesso e delle relazioni urbane.
(Passeggiata in bicicletta attraverso luoghi simbolo dell’abbandono della città di Pisa, è previstaa una sosta per pranzo al sacco nell’area verde dell’ex Ospedale Santa Chiara)
Ore 17,30 Riflessioni, proposte e scommesse sui luoghi abbandonati da rigenerare
intervengono:
– Paolo Berdini – Urbanista
– Mauro Baioni  – Urbanista
– Francesco Careri – Stalker, Laboratorio di Arti Civiche Università Roma Tre
– Giorgio Pizziolo – Architettura di Firenze

Organizza Progetto Rebeldia in Collaborazione con  Legambiente Pisa – Radio Roarr – Ciclofficina del Progetto Rebeldia -presso Ex Colorificio Liberato,  Via Montelungo 70/633 Pisa


Lascia un Commento